martedì 26 luglio 2016

TIMBALLINI DI ANELLINI GOLOSI CON FIORI DI ZUCCA



Un primo piatto estivo, in cui i fiori di zucca raccolti nell'orticello del giardino di casa, rivestono un cuore di anellini , pasta tipica siciliana , saporito e delicato dove l'affumicato della scamorza, l'aroma della menta e la dolcezza del prosciutto cotto e le zucchine appena raccolte, si uniscono in un connubio di cremosità. Saporita per gli adulti e golosa per i bambini, buona da servire anche tiepida.



INGREDIENTI per 4 persone:

una ventina di fiori di zucca;

150 gr di anellini siciliani;

75 gr di prosciutto cotto in fette sottilissime;

uno spicchio di aglio;

120 gr di scamorza affumicata;

2 zucchine;

q.b. di parmigiano grattugiato;

5/6 foglie di menta fresca;

q.b. di olio extravergine di oliva;

q.b. di sale e di pepe.


PROCEDIMENTO;

Prima operazione: lavare le zucchine, privarle delle due estremità e tagliarle a julienne.

In una padella antiaderente mettete qualche cucchiaio di olio evo, l'aglio sbucciato, diviso a metà e privato dell'anima e fate insaporire. Aggiungete le zucchine, rosolatele, aggiungete un pochino di acqua calda e fate terminare la cottura, lasciandole al dente ( non devono sfaldarsi ).Aggiustate di sale, spegnete e lasciate raffreddare.


Prendete dei pirottini monoporzione monouso o in ceramica ( devono poter andare in
forno ), ungeteli con un pò di olio evo, private i fiori di zucca della base e del loro pistillo, apriteli e posizionateli all'interno del pirottino senza lasciare spazi vuoti.


In una pentola portate dell'acqua ad ebollizione, salatela e cuocetevi gli anellini molto al dente, scolateli aggiungete un goccino di olio evo per evitare che si "ammappino"( attacchino ) e mettete da parte. ( per fermare la cottura potete sciacquarli velocemente sotto l'acqua corrente ).
In una capiente ciotola, grattugiate la scamorza (lasciandone un pò da parte per la decorazione del piatto ) , unitevi il  prosciutto cotto tagliato a piccoli pezzetti e lamenta spezzettata con le mani.

Aggiungete le zucchine, qualche cucchiaio di parmigiano grattugiato, una grattugiata di pepe nero, gli anellini e mescolate bene.

Riempite ogni pirottino e appiattite leggermente il composto. Chiudete i fiori di zucca verso il centro in modo da sigillare il composto.

Spolverizzate con un pò di parmigiano grattugiato e irrorate con un pò di olio evo.

Infornate a 180° gradi per circa 15 minuti o almeno fino a quando la superficie dei fiori non risulti bella dorata.
Sfornate su un piatto da portata e decorate con qualche fogliolina di menta, un pò di scamorza affumicata, una spolverizzata di pepe e un goccino di olio evo.

SUGGERIMENTO: se vi dovesse avanzare un pò di composto... prendete una pirofila da forno  oleate il fondo con un pò di olio evo e spolverizzata con del parmigiano grattugiato.
Aggiungete la pasta, , spolverizzate la superficie con un pò di parmigiano grattugiato, aggiungete un pò di olio evo e infornate anche questa, fino a quando la superficie non risulti ben dorata.




giovedì 21 luglio 2016

CREMA DI POMODORO PROFUMATA AL BASILICO CON STRACCIATELLA E GRISSINI DI SFOGLIA AL PARMIGIANO



Chi mi segue sa che ho scritto e pubblicato un QUADERNO DI RICETTE edito dalla Casa Editrice Narcisuss e che potete trovare in vendita su tutti gli store AMAZON anche in lingua inglese.
Ebbene, chi scrive e pubblica libri sa che al primo deve assolutamente seguirne un' altro ed è proprio per questo motivo che la mia seconda creatura è già in lavorazione. E' per questo motivo che oggi vi propongo in anteprima il fotografico e quindi solo la presentazione di una delle mie ricette più apprezzate alle mie cene da Personal chef e nei miei buffet presentata invece come un fingerfood. La mia CREMA DI POMODORO PROFUMATA AL BASILICO E STRACCIATELLA accompagnata da grissini di croccante pasta sfoglia profumati al parmigiano.
Il gioco di contrasto tra il caldo della crema che sprigiona tutta l'essenza del basilico fresco e il freddo della stracciatella , rende questo piatto unico. Ottimo da presentare come entrè perchè non appesantisce,oppure come primo piatto, specialmente durante una cena estiva.
Come molti sapranno la stracciatella è un prodotto pregiatissimo di origine pugliese ma che nel mio caso viene prodotta da un amico casearo di origini campane che la produce e la vende presso l'Istituto agrario di Elmas alle porte della città di Cagliari.


Rappresenta il cuore della Burrata, formaggio fresco di latte vaccino a pasta filata simile alla mozzarella ma dalla consistenza più morbida e filamentosa. Viene prodotta dalle Murge in particolare ad Andria e comunque un pò su tutto il territorio Pugliese. Si presenta come un sacchetto di pasta filata foggiato a mano il cui ripieno è rappresentato dagli "sfilacci" della stessa pasta filata con l'aggiunta di panna. L'insieme di questa prelibatezza si chiama appunto STRACCIATELLA . 
La forgia rotondeggiante ha la forma di una sacca dalla caratteristica chiusura apicale ( come quella della provola ). Il peso varia dai 100 gr fino ad arrivare al Kg e si presenta all'aspetto di colore bianco latte con un involucro spesso di circa 2 mm.
Se non l'avete mai assaggiata vi consiglio di provarla perchè vi assicuro che è una delizia per il palato , ideale anche nella preparazione delle vostre ricette estive perchè ben si sposa con una molteplicità di altri ingredienti.

Vi aspetto con il MIO QUADERNO DI RICETTE e per chi acquisterà il primo una fantastica sorpresa! Diventerai, se avrai piacere  il protagonista di una delle mie ricette pubblicate nel secondo.



























mercoledì 20 luglio 2016

IL PESCE SPADA E LA PARMIGIANA



Il mio sangue calabrese e siciliano non mente mai! La parmigiana ( alla calabrese o alla siciliana ) sulla mia tavola non può sicuramente mancare, ma in estate devo assolutamente alleggerirla  ed impreziosirla e in questo caso ho usato il pesce spada. Una ricetta fresca, una ricetta che trova le sue origini nella tradizione ma che vede, in questo caso, come ingrediente principale il pesce spada e  che utilizza solo ingredienti freschissimi e di stagione. 


INGREDIENTI:

3 Kg di melanzane;

20 pomodori rossi medi;

500 gr di pesce spada in fette sottilissime;

500 gr di dolce sardo o mozzarella ( un formaggio a pasta filante );

q.b. di pangrattato;

q.b. di olio di oliva per friggere le melanzane;

q.b. di olio extravergine di oliva;

q.b. di sale;

q.b. di basilico;

un battuto con scalogno, 4 foglie di menta, q.b. di prezzemolo, qualche foglia di basilico.



PROCEDIMENTO:

La sera prima lavate e affettate le melanzane, mettetele in uno scolapasta, appoggiate sopra un piatto e un peso. In questo modo perdono completamente la loro acqua di vegetazione.
Il giorno dopo, portate l'olio di oliva a temperatura in una padella dalle sponde alte e friggete le fette di melanzane. Mettetele a scolare per eliminare l'olio in eccesso e salatele leggermente, lasciatele da parte.
Prendete una teglia da forno rettangolare, oleate il fondo con olio evo e spolverizzate con un pò di pangrattato. Lavate e affettate sottilmente i pomodori, formate un primo strato sul pangrattato e salate leggermente. Adagiatevi sopra le fette di melanzane, il pesce spada tagliato sottilissimo, un pizzico di sale, il battuto di erbette, la mozzarella tagliata a fette sottili e continuate con gli strati fino ad esaurimento degli ingredienti. Dovrete terminare con le melanzane , le fette di pomodoro, una spolverata di pangrattato e un filo di olio evo. 
Infornare in forno preriscaldato a 200° gradi fino a quando la superficie non risulta ben dorata.
Può essere servita calda, ma è ottima anche tiepida.


martedì 19 luglio 2016

GNOCCHETTI DI PATATE ALLA CREMA DI ZUCCHINE,MENTA E SCAMORZA CON RATATOUILLE DI VERDURINE ESTIVE



Sperimentare, sperimentare e ancora sperimentare! Mi piace giocare con i prodotti estivi che la terra ci regala, mi piacciono i colori, i sapori delicati, il profumo delle erbe aromatiche come esaltatori si sapore,le cotture veloci e poco elaborate.
Le zucchine tonde diventano un perfetto contenitore per questi piccoli gnocchetti di patate che ho avvolto in una strepitosa e delicata crema di zucchine e menta, arricchita dalla scamorza fondente.
Tutto accompagnato da una ratatouille ( dadolata ) di peperoni e melanzane sempre profumati alla menta.
Da leccarsi i bassi e vi assicuro anche il piatto!



INGREDIENTI per 4 persone:

500 gr di gnocchetti di patate ( a breve vi darò la ricetta );

4 zucchine tonde sode;

una scamorza dolce;

due peperoni, uno rosso e uno giallo;

una melanzana lunga;

q.b. di foglie di menta;

q.b. di olio extravergine di oliva;

q.b. di sale.

Per la crema di zucchine:

il ripieno delle zucchine svuotate;

una cipolla bianca;

4 cucchiai di scamorza grattugiata ;

due cucchiai di parmigiano grattugiato;

q.b. di olio extravergine di oliva;

250 gr di panna da cucina;

q.b. di foglie di menta fresca;

q.b. di sale.



PROCEDIMENTO:

Intanto prepariamo la crema e mettiamo a bollire in una capace pentola l'acqua per cuocere gli gnocchi.


Lavate le zucchine , privatele della calottina mantenendo il coperchio che vi servirà per la decorazione. Incidetele ad un cm dal bordo con un coltellino affilato e prelevate la polpa raschiando anche con un cucchiaio. Mettete la polpa ottenuta in una padella antiaderente a cui avrete aggiunto due cucchiai di olio evo e la cipolla sbucciata e tagliata a pezzetti. Frullate in un piccolo mixer qualche foglia di menta fresca con quanto basta di olio per formare un emulsione con cui spennellerete l'interno del contenitore di zucchina, mentre il resto dell'olio tenetelo da parte.
Salate i contenitori , avvolgeteli nella carta stagnola e cuoceteli in forno preriscaldato a 200° gradi per circa 20 minuti ( devono cuocersi ma rimanere integri ) . Una volta cotti, eliminate l'acqua che si sarà formata durante le cottura e spolverizzante l'interno con un pò di parmigiano grattugiato.
Lasciateli da parte.















Nel frattempo fate rosolate la cipolla con la polpa delle zucchine e fatele cuocere circa 10 minuti, mescolando ogni tanto.

Salate e mettete il composto ancora caldo dentro un mixer, aggiungete la panna, un cucchiaino dell'olio alla menta, il parmigiano a piacere e la scamorza. Fate frullare fino a ridurre il tutto in crema , riversate nella padella e lasciate da parte in caldo.

Prendete un'altra padella antiaderente e mettete qualche cucchiaio di olio evo.
Lavate e senza sbucciarli riducete a piccoli dadini i peperoni e la melanzana.
Mettete le verdure dentro la padella, fate prima rosolare e poi cuocere senza farle sfaldare ( devono rimanere croccanti ).

Aggiungete il resto dell'olio alla menta che vi è rimasto, qualche fogliolina di menta spezzettata con le mani e salate.


Appena l'acqua raggiunge il bollore, salatela e cuocetevi gli gnocchi che saranno pronti quanto saliranno a galla. Scolateli bene con una schiumarola e tuffateli dentro la crema di zucchine calda. Mescolate per bene e aggiungete una parte delle verdurine. Riempite le zucchine con un cucchiaio e spolverizzate con la scamorza grattugiata e una dadolata delle verdurine rimaste. Aggiungete i coperchi lasciati da parte e un ciuffetto di menta.



lunedì 18 luglio 2016

COPPA ZABAIONE CON PESCHE AL MARSALA E MUESLI CROCCANTE



Metti una sera a cena, due chiacchere in giardino per godersi un pò di arietta fresca in una calda serata estiva, uno stuzzichino salato, una birretta gelata e dulcis in fundo...LEI !  Popolo di golosi sono arrivata e questa è tutta per voi! Una coppa cremosa, avvolgente e goduriosa! La dolcezza della pesca che ben si sposa con il Marsala,la spumosità dello zabaione e la croccantezza del muesli al cioccolato e nocciole appagherà tutti i sensi in un delirio di sapori. Una poesia...


INGREDIENTI:

Per lo zabaione;

120 gr di zucchero semolato;

6 tuorli freschissimi e a temperatura ambiente;

80 gr di Marsala;

40 gr di vino bianco secco.

Per la coppa;

4 pesche sode;

mezzo bicchiere di Marsala;

due cucchiai di zucchero di canna;

q.b. di panna  freschissima montata;

q.b. di muslei alle nocciole e cioccolato;

due noci pesca per decorare.





















PROCEDIMENTO:

Preparate lo zabaione.
Mettete in una ciotola a bagnomaria i tuorli con lo zucchero e sempre mescolando con una frusta portate a 37 gradi.
Aggiungete il Marsala e il vino bianco. Fate cuocere sempre mescolando,  portando alla temperatura di 90 gradi per circa 5 minuti.
Lavate e senza sbucciarle tagliate a pezzetti piccoli le pesche. Mettetele in una padella antiaderente, aggiungete lo zucchero di canna e fatele leggermente caramellare, sfumate con il Marsala e lasciate evaporare ( un minuto ). Mettete da parte e lasciate raffreddare.


 Non fate cuocere troppo le pesche altrimenti si sfaldano e rovineranno il risultato del dessert.
Prendete 6 coppe da gelato, sul fondo mettete qualche pezzetto di muesli , ricoprite con un cucchiaio di zabaione, aggiungete un cucchiaio di pesche, ricopritele con altra salsa allo zabaione e mettete in frigorifero per circa 2 ore. Decorate il dessert a piacere con un ciuffo di panna, del muesli croccante e qualche fettina di pesca noce.
Lasciate in frigorifero fino al servizio.









sabato 16 luglio 2016

BANANA CAKE CON SCIROPPO D'ACERO E GANACHE AL CIOCCOLATO con questa ricetta partecipo al contest di Kucina di Kiara e Villa Tilli: Colazioni Dolci e Salate



Questa che vi presento oggi è la seconda ricetta con cui mi presento per partecipare al contest di Kucina di Kiara e Villa Tilli. La prima ricetta presentata era salata, questa invece è dolce ed un modo alternativo di preparare i pancake. In america in alcuni ristoranti li servono grandi, grandi e piatti ,mentre noi solitamente siamo abituati a vederli piccoli e abbastanza spugnosi. Nella ricetta non ho previsto l'uso della farina per accontentare anche chi è intollerante al glutine e il pancake è quindi interamente preparato con  banane e uova.



INGREDIENTI:

4 uova intere;

300 gr di banana ( tre banane );

un pizzico di sale;

una bustina di lievito per dolci (16 gr );

q.b. di olio di semi di arachide;

qualche banana per decorare;

ganache al cioccolato ;

q.b. di sciroppo d'acero.



PROCEDIMENTO:

In un mixer mettetele uova, il pizzico di sale e frullate alla velocità media per un minuto. Aggiungete le banane tagliate a pezzetti, il lievito e frullate sempre alla velocità media per un'altro minuto.
Versate l'impasto in una ciotola.
Prendete  una padella per crepes, ungetela con l'olio di semi di arachide e fatela scaldare per bene e aggiungete un mestolo di composto cercando di dargli una forma circolare, Fate cuocere per circa due minuti per parte e procedete fino ad esaurimento del composto.
Preparate il piatto di servizio , tagliando a pezzi una banana e immergendola nella ganache al cioccolato ( lasciate raffreddare in frigo 10 minuti ), posizionate i pancake uno sopra l'altro , irrorate con lo sciroppo d'acero e qualche goccio di ganache al cioccolato. Servitele calde.