SOSPIRI DI OZIERI RICOPERTI AL CIOCCOLATO E MIRTO








2 Marzo 2020 tema di questo mese per #Litalianelpiatto è HO VOGLIA DI CIOCCOLATO! In rappresentanza della Sardegna vi presento :I SOSPIRI DI OZIERI RICOPERTI AL CIOCCOLATO E MIRTO.
Ozieri è un paese di circa 12mila abitanti al centro della parte settentrionale della Sardegna, famoso soprattutto per il suo dolce più caratteristico: i SOSPIRI appunto.
I Sospiri sono dei dolcetti a base di mandorle , miele e zucchero con un profumo di limone o Fil'è Ferru ricoperti di glassa bianca come vuole la tradizione, ma in questo caso sono ricoperti di ganache al cioccolato aromatizzato al Mirto. Questi dolci nella tradizione, venivano preparati in casa in occasioni di ricorrenze importanti come la nascita di un bambino, l'annuncio di un fidanzamento o durante i matrimoni.
La ricetta dei Sospiri di Ozieri è di origine ottocentesca e nel corso del tempo ha subito qualche variazione; un tempo si preparava nelle case del paese  come si fa ancora oggi, anche se ormai per essere commercializzati vengono prodotti in abbondanza in tutti i forni e le pasticcerie dell'Isola.
Farli non è difficile, ma farli come quelli di Ozieri è tutt'altra faccenda; in un tegame si devono mettere acqua, zucchero, miele e le scorze del limone grattugiate e si porta tutto ad ebollizione. Poi si aggiungono le mandorle tritate e si prosegue la cottura per circa dieci minuti. L'impasto, una volta cotto, viene versato nella "tudinera", un grande tegame di terracotta fino a che non si raffredda. Poi si stende in una sfoglia di un centimetro e mezzo di spessore  e si ricavano dei dischetti di 2/3 c di diametro. La ricetta antica prevedeva la cottura del dolcetto in forno per farlo seccare come se fosse un biscotto e poi ricoperto dalla glassa per farlo durare più a lungo. La ricetta moderna prevede invece che il dolce venga messo in forno pochi minuti giusto il tempo di farlo asciugare.
Ad Ozieri si dice che il Sospiro sia il dolce degli innamorati perchè l'amore fa respirare; in paese ognuno personalizzala propria ricetta tanto che ne esiste una versione moderna che lo vede ricoperto da una glassa di cioccolato e aromatizzata al liquore di Mirto. Spesso li si
trovano confezionati avvolti nella carta velina colorata come se fosse una caramella.
I sospiri sono nominati anche gueffus ,ricetta che vi ho già presentato qualche tempo fa. Questa denominazione sembra derivare da guelfi, i combattenti medievali sostenitori del Papa contro l’imperatore. Le frange agli estremi dell’incarto di questi dolcetti ricordano proprio le merlature delle torri dei castelli.



INGREDIENTI:
300 gr di mandorle ( peso da spellate 260 gr );
260 gr di zucchero semolato ( il peso dello zucchero è pari al peso delle mandorle spellate );
la scorza della buccia grattugiata di un limone non trattato;
una fiala di aroma di vaniglia;
un bicchierino di aroma ai fiori di arancio;
un bicchierino di Fil'è Ferru;
q.b. di zucchero semolato per la finitura.

PER LA GANACHE AL CIOCCOLATO:

250 gr di cioccolato fondente all' 80%;

250 gr di panna fresca;

PROCEDIMENTO:
In un tegame portate ad ebollizione dell'acqua che vi servirà per spellare le mandorle. Appena l'acqua raggiunge il bollore, tuffatevi le mandorle e lasciate in ammollo per 5 minuti. Scolatele , lasciatele intiepidire non raffreddare e spellatele. Mettetele larghe in una teglia e lasciatele asciugare per due giorni. 

Trascorsi due giorni, frullatele in un mixer fino a ridurle in farina e mettetele in un tegame insieme allo zucchero.

 Aggiungete il Fil'e Ferru, l'aroma ai  fiori d'arancio, la scorza grattugiata del limone e mescolando spesso con un cucchiaio di legno, fate cuocere a fiamma bassissima per 8 minuti. 






Fate raffreddare il composto.






                                                             
A questo punto bagnatevi le mani e dal composto ricavate delle palline poco più grandi di una nocciola, schiacciatele leggermente e lasciatele asciugare ben larghe su un vassoio per un paio di ore. Io li ho realizzati come i Gueffus ma la ricetta di Ozieri prevede che venga steso l'impasto in una sfoglia e vengano ricavati dei dischi.


Una volta fatti asciugare, preparate la ganache al cioccolato o se preferite una glassa al cioccolato.
Tritate finemente il cioccolato e fatelo sciogliere o a bagnomaria o nel forno a microonde.




Fate scaldare la panna senza farla arrivare a bollore.


Versatela sul cioccolato fuso e sbattete il composto con una frusta a mano. Lasciate intiepidire leggermente, aggiungete qualche goccia di liquore di Mirto e glassate i Sospiri uno per uno.












Adagiateli su una gratella o su una teglia rivestita con carta da forno e lasciate solidificare. 


 Vi presento le mie bravissime colleghe, rappresentanti delle altre Regioni italiane:
Friuli Venezia Giulia: Torta Rigojanci
https://www.blogthatsamore.it/2020/03/torta-rigojanci.html
Basilicata:
Sardegna: Sospiri di Ozieri ricoperti al cioccolato e mirto https://dolcitentazionidautore.blogspot.com/2020/03/sospiri-di-ozieri-ricoperti-al.html

Commenti

  1. Sono bellissimi Dani e credo anche buoni buoni! A presto un abbraccio :)

    RispondiElimina
  2. Capiti proprio a fagiolo. Ieri mia suocera voleva darmi una bottiglia di mirto ma non l'ho presa perché non sapevo come usarla nei dolci. Non ho pensato di cercare ricette in rete (ultimamente sono un po' pigra su questo) ma tua mi fai vedere questa bontà e io devo subito rimediare: ora me la vado a prendere a volo.

    RispondiElimina
  3. conosco i sospiri ma non li ho mai preparati, i tuoi glassati sono davvero speciali! bravissima!

    RispondiElimina
  4. Mamma mia che meraviglia!!!! Pasta di mandorle, Mito, cioccolato un tripudio di bontà! Baci

    RispondiElimina
  5. Conosco bene questo dolcetto e so per certo quanto sono deliziosi....e con questa copertura al cioccolato non possono che esser ancor più favolosi!
    Un'ottima proposta!
    Un saluto

    RispondiElimina
  6. Li conosco e sono proprio buoni! Al cioccolato da provare!!!
    Ciao
    Elisa

    RispondiElimina
  7. Li conosco e mi piacciono molto! Al cioccolato... da provare!!!!!
    Ciao

    Elisa

    RispondiElimina
  8. Il mirto ce l'ho!! quasi quasi li preparo, mi sembrano buonissimi!!! ciao, un bacio

    RispondiElimina
  9. Che bel post Daniela! Anch'io penso che l'amore faccia respirare e penso pure che questi dolcetti siano sublimi! Complimenti!
    Un abbraccio grande,
    Mary

    RispondiElimina
  10. Ma che deliziaaaaa posso intingermi anche io nel cioccolato insieme a questi dolcetti ;) !?!?!?!?! un abbraccio LA

    RispondiElimina
  11. Una ricetta davvero deliziosa. Complimenti!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari