IS ARRUBIOLUS

















2 Gennaio 2018 rientriamo dalle feste di Natale con la pancia piena, con il  consueto appuntamento con la nostra Rubrica #LItalianelpiatto e con tanti avanzi nel frigorifero. E quindi cosa possiamo fare se vogliamo realizzare una ricetta della tradizione sarda? Tante sono le ricerche che ho fatto, ma vere e proprie ricerche con gli avanzi in Sardegna ce ne sono poche essendo di partenza una cucina povera. Però parlando con un' amica, mi ha parlato di una nonnina che vive in un paese nella zona del nuorese e che conserva un quaderno di sue ricette tramandate di generazione in generazione.Con tenacia e un pò di faccia tosta, sono riuscita a recuperare questa. Ed è la ricetta di queste meravigliose palline di ricotta realizzate con quella avanzata dalla preparazione delle Pardule ( tutti gli ingredienti sono quelli avanzati dalla stessa preparazione). Ed è per questo che la ricetta non ha delle dosi precise ma si va ad "occhio".  Per lei la ricetta è stata realizzata dagli avanzi ma esistono diverse ricette per realizzare queste palline chiamate IS ARRUBIOLUS conosciute sia nella zona di Tonara in provincia di Nuoro sia  nella zona del Campidano. La consistenza è umida e morbidissima, il sapore è quello delicato della ricotta e il profumo persistente è quello agrumato dell'arancia. I dolci di formaggio e miele, ampiamente conosciuti e apprezzati in epoca antica, ritornano nella cultura longobarda e bizantina e sono tra le prelibatezze più gustose della cucina sarda soprattutto nel del periodo del carnevale. Come si può capire anche dal video in ogni zona della Sardegna vengono chiamati diversamente anche se il dolce è sempre lo stesso arrubioluarrubio’u (in Campidanese, ossia nel Sud della Sardegna ),orrubiolu (nei dialetti centromeridionali ed in Ogliastra ),orruviolos e rujolus (dialetti centro settentrionali) Orrùbbiu significa rosso e sicuramente questo dolce ne prende il nome dal tuorlo dell'uovo,dalla presenza dell'arancio, dello zafferano e della frittura. Un dolce che lascerà tutti senza parole e come le ciliegie, una tirerà l'altra. Il video l'ho realizzato durante la sagra di Furtei il 21 Ottobre 2017 dove la ProLoco ( che ringrazio sentitamente per avermi permesso di realizzare, divulgare e conservare questo prezioso contributo), ha organizzato una bella bella manifestazione per far conoscere i suoi prodotti locali e soprattutto IS ARRUBIEDDAS preparazione principe della manifestazione. Simpatiche signore del posto con le loro abili mani e la loro conoscenza hanno realizzato queste preziosi " scrigni " di ricotta. Nel video ho filmato tutta la preparazione passo dopo passo, accompagnata anche dal fotografico.

GLI INGREDIENTI DELLA NONNA:

avanzo di ricotta ovina ( circa 500 gr );

q.b. di scorza di arancia grattugiata non trattata ( io ne ho usate due );

q.b. di zucchero semolato ( circa 150 gr );

il succo di mezzo arancio ( questa è una mia aggiunta );

un pizzico di lievito per dolci;

un pizzico di zafferano;

q.b. di rimacinato oppure di farina ( un cucchiaio abbondante più quella per la lavorazione );

due tuorli freschissimi;

Per finire...

q.b. di zucchero semolato;

2 lt di olio di semi di arachide.


Per finire...

2 lt di olio di semi di arachide;

zucchero semolato.


PROCEDIMENTO:

In una capiente ciotola mettete la ricotta che essendo avanzata da precedenti lavorazioni è già stata privata del siero e passata al setaccio.





Aggiungete lo zucchero, la scorza dell'arancio grattugiata ( lo zafferano e la scorza grattugiata del limone se optate per la seconda ricetta ), il succo d'arancia, i due tuorli d'uovo e mescolate. Aggiungete il rimacinato o la farina setacciata e impastate. Se l'impasto dovesse risultare troppo molle aggiungete un pò di rimacinato o di farina. Lasciate riposare l'impasto ottenuto in frigorifero coperto per un'oretta. Riprendete l'impasto e formate o un lungo cilindro da cui ritaglierete delle piccole losanghe come nel video, oppure come ho fatto io delle piccole palline della dimensione di un oliva aiutandovi con le mani sporche di rimacinato o farina ( io le ho realizzate un pochino più grandi ).


 Rotolatele leggermente nel rimacinato o nella farina per compattarle e friggetele in abbondante olio portato a temperatura. Scolatele dall'olio e adagiatele su un piatto rivestito di carta assorbente. Rotolatele ancora caldo nello zucchero semolato ( io allo zucchero  ho aggiunto un pò di scorza d'arancia grattugiata per aromatizzarlo).



Servitele possibilmente calde.






Vi presento le blogger rappresentanti delle altre meravigliose regioni d'Italia:

Valle d'Aosta:seuppa de l’ ȃno http://www.acasadivale.ifood.it/201... Piemonte: Baci di dama http://www.fiordipistacchio.ifood.it/2018/01/baci-di-dama.html Lombardia: I Mondeghili http://www.kucinadikiara.it/2018/01... Trentino Alto Adige: Scheiterhaufen altoatesino con avanzi http://www.dolcementeinventando.com/... Veneto: La Pinza https://www.ilfiordicappero.com/2018/01/la-pinza.html Friuli Venezia Giulia: Polenta concia http://zuccheroandcannella.it/polenta-concia/ Liguria: tian di verdure https://arbanelladibasilico.blogspot.com/... Emilia Romagna: La panàda https://zibaldoneculinario.blogspot.com/... Toscana: Lesso rifatto o francesina https://acquacottaf.blogspot.com/20... Marche: Suricitti marchigiani https://acquacottaf.blogspot.com/20... Umbria: Pancotto https://www.dueamicheincucina.it/20... Lazio: Lesso alla Picchiapò https://www.silviaferrante.com/2018...
Sardegna: Is Arrubiolus https://dolcitentazionidautore.blogspot.com/... Abruzzo: Pallotte Cacio e ove http://ilmondodibetty.it/pallotte-cacio-e-ove/ Molise: Pane cotto con i broccoli https://blog.cookaround.com/gildabi... Campania: Mozzarella in carrozza https://fusillialtegamino.blogspot.com/... Puglia: Le polpette di pane https://breakfastdadonaflor.blogspot.com/... Basilicata: Tortino di rape con pane raffermo e peperoni cruschi http://blog.giallozafferano.it/lalu... Calabria: Pasta con la mollica alla calabrese https://ilmondodirina.blogspot.com/... Sicilia: La frascatura Siciliana http://www.profumodisicilia.net/201...

Commenti

  1. Ma che meravigliaaaaaaaaaaa cosa vedono i miei occhi... per caso ti è avanzata una di queste meravigliose palline? A presto LA

    RispondiElimina
  2. Sono bellissime e chissà che buone, complimenti e Buon anno!

    RispondiElimina
  3. ...e per finire un bel dolce !!! proprio quello che ci voleva! e poi con la vostra amata ricotta! complimenti davvero e anche per il nuovo look del tuo blog...molto molto carino! brava!

    RispondiElimina
  4. Bello il nuovo blog e deliziosa la ricetta, ciao Dani un bacione e buon anno

    RispondiElimina
  5. Questo dolcino mi sembra veramente goloso, complimenti e buon anno!

    RispondiElimina
  6. Appena trovo la ricotta di pecora queste le faccio.
    Devono essere golosissime.
    Buon anno.

    RispondiElimina
  7. Devono essere irresistibili!!!!!
    ciao e buon ano!
    elisa

    RispondiElimina
  8. Che delizia!
    Un dolce veloce e sfizioso!
    Mi piace tantissimo, da fare :)
    Un abbraccio
    Antonella S.

    RispondiElimina

Posta un commento