mercoledì 21 dicembre 2016

PAPPARDELLE DENTELLATE DI CASTAGNE CON RAGU' DI PORCINI E RIDUZIONE DI VINO ROSSO



Cari amici del web oggi voglio stupirvi con effetti speciali! Un primo piatto da applauso dove il gusto delicato dei funghi porcini viene esaltato dal profumo "corposo " di un vino rosso che solo la terra di Sardegna può offrire. Il tutto impreziosito dalla mia polvere di porcini. Se volete stupire i vostri ospiti preparate delle pappardelle dai bordi dentellati ,con la farina di castagne e vi assicuro che il successo sarà assicurato.


INGREDIENTI per 1 Kg di  pappardelle alle castagne:

500 gr di farina di castagne;

500 gr di rimacinato;

4 uova intere freschissime;

q.b. di acqua fredda;

q.b. di sale.


INGREDIENTI per il ragù di porcini:


150 gr di pancetta affumicata;

500 gr di funghi porcini freschi;

300 gr di passata di pomodoro;

qualche foglia di basilico fresco;

una cipolla;

un bicchiere grande da cucina di vino rosso corposo;

q.b. di olio extravergine di oliva

a piacere parmigiano grattugiato;

q.b. di pepe nero e di sale:

q.b. di polvere di porcini.

PROCEDIMENTO:

Il giorno prima preparate le pappardelle così che possano asciugare.

Se utilizzate una planetaria versare le due farine e mescolate, aggiungete le uova, fatele assorbire e salate leggermente. Aggiungete tanta acqua quanto basta ad ottenere un impasto liscio, elastico ed omogeneo.
Se non avete una planetaria versate su un piano di lavoro le due farine, aggiungete un pizzico di sale e procedete come sopra.
Stendete la pasta , prelevandone un pezzo alla volta o con il mattarello o con la macchina per stendere la pasta, in una sfoglia sottile e con una rotella dentellata formate le pappardelle, tagliandole per la lunghezza. Mettetele ad asciugare anche in un cestino rivestito con un telo da cucina, lasciandole belle large e spolverizzatele con del rimacinato per evitare che si attacchino.


Il  giorno dopo preparate il ragù facendo si che riposi almeno due ore prima di condire la pasta.
Prendete una larga padella antiaderente che possa contenere la pasta durante la mantecatura.
Aggiungete qualche cucchiaio di olio evo. Sbucciate e affettate finemente la cipolla.


Mettetela a rosolare in padella.Tagliate a listarelle la pancetta e fatela rosolare in padella con la cipolla.


Separate il cappuccio dei funghi dal gambo ( non lavate mai i porcini, se hanno terra puliteli con un pezzo di carta da cucina). Riducete i porcini in piccoli pezzetti e lasciate i gambi interi.







Metteteli entrambi a rosolare in padella con il resto del soffritto e fate insaporire.



 Eliminate i gambi e frullateli in un mixer con un pizzico di sale. Teneteli da parte. Sfumate i funghi con il vino rosso ( circa due minuti ) , aggiungete la passata di pomodoro, la crema ottenuta frullando i gambi ( questa darà al ragù cremosità ),aggiustate di sale e fate cuocere circa 8 minuti. A fine cottura spezzettate il basilico con le mani e unitelo al sugo.


Lasciate riposare due orette.
Portate ad ebollizione dell'acqua in una capace pentola, salatela e aggiungete un cucchiaio di olio evo per evitare che la pasta si attacchi durante la cottura.
Cuocete le pappardelle al dente e versatele all'interno della padella con il ragù.
Mantecate e spolverizzate con un pò di polvere di funghi porcini. Servite caldo.






Nessun commento:

Posta un commento