sabato 2 aprile 2016

PARDULE DI RICOTTA ( Pardulas de arrescottu )



In occasione dell'uscita del 2 Aprile per la rubrica di cucina #LItalianelpiatto in rappresentanza per la Sardegna, questo mese vi propongo la ricetta delle PARDULE con una mia rivisitazione creativa. Considerato che il tema del mese è il cacao e il cioccolato e non avendo trovato nessuna ricetta della tradizione isolana con questo prezioso ingrediente ho voluto cimentarmi con una ricetta tipica, ma dandovi la mia versione creativa. Le PARDULE sono tipiche di tutto il territorio sardo anche se ad ogni zona le battezza con  un nome diverso. Esistono le cosiddette PARDULE con il ripieno di ricotta oppure le formaggelle con un ripieno di formaggio fresco. Io ve le propongo entrambi con l'aggiunta del cacao per le pardule, con una decorazione di cioccolato per le formaggelle ( che ho realizzato con l'impasto esterno rimasto ) e le ultime completamente inventate dove ho lasciato inalterato l'impasto esterno, ma ho usato come ripieno lo stesso usato per il  cannolo siciliano, ricotta, zucchero e scaglie di cioccolato fondente. La ricetta per le PARDULE è quella originale, io ho solo inserito il cacao e spero quindi che non me ne vogliano i sardi, ma come si sa la cucina è anche creatività e vi assicuro che non ho poi alterato completamente il sapore originale di questi meravigliosi dolci sardi tipici della tradizione isolana che si un tempo venivano preparate nel periodo pasquale , mentre ai giorni d'oggi si trovano sempre e ovunque.






















INGREDIENTI per circa 40 PARDULE:

500 gr di semola finissima;

200 gr di farina 00;

500 gr di ricotta vaccina freschissima;

50 gr di strutto;

3 uova;

la buccia grattugiata di un'arancia non trattata ( io uso la mia polvere );

la buccia grattugiata di un limone non trattato ( io uso la mia polvere );

una bustina di zafferano;

la variante: due cucchiai di cacao amaro:

q.b. di cioccolato extra fondente fuso per la decorazione;

circa 200 ml di acqua tiepida;

un pizzico di sale.

Ingredienti per le formaggelle:

500 gr di formaggio fresco;

100 gr di farina 00;

due cucchiai di zucchero semolato;

la buccia grattugiata di un'arancia non trattata ( io uso la mia polvere );

la buccia grattugiata di un limone non trattato ( io uso la mia polvere );

una bustina di zafferano;

2 tuorli;

un pizzico di sale.



PROCEDIMENTO:

In una planetaria con la foglia, mettete la farina con la semola e iniziate a mescolare. Sostituite la foglia con il gancio , unite lo strutto, il pizzico del sale e tanta acqua tiepida quanto basta per ottenere un impasto liscio ed elastico. Lasciate lavorare la pasta per circa 10 minuti, estraetela dalla planetaria e mettetela a riposare per 30 minuti coperta, in una ciotola leggermente infarinata.



 A questo punto occupatevi del ripieno:

Per le pardule;

Prendete la ricotta che non deve contenere il siero di lavorazione.


Mettetela in una ciotola e aggiungete le uova...








lo zucchero...

La buccia grattugiata dell'arancia e del limone e lo zafferano.


A questo punto con la variazione unite i due cucchiai di cacao e mescolate bene. 


C'è da dire che alcune ricette prevedono l'utilizzo, nel ripieno, della farina se non addirittura del lievito per farle gonfiare. Ma dalle mie accurate ricerche ho appreso che la  ricetta originale, non prevede l'aggiunta ne dell'uno ne dell'altro ingrediente.

A questo punto riprendete l'impasto riposato e stendetelo in una sfoglia sottile da cui ricaverete dei dischi di circa 8 cm di diametro su cui adagerete due cucchiaini di composto.




per quelli alla ricotta e cioccolato il ripieno del cannolo...

Sollevate i bordi della pasta e con il pollice e l'indice pizzicate tutto il perimetro in 5/6 punti diversi.


Adagiate le PARDULE su una teglia da forno rivestita in carta da forno e infornate in forno preriscaldato per circa 30 minuti. Sfornate e servite o fredde o tiepide.

Il procedimento per l'impasto delle formaggelle:

Prendete il formaggio e grattugiatelo. Mettetelo in una ciotola, aggiungete le uova, lo zucchero, la buccia degli agrumi, il pizzico di sale, la bustina di zafferano e mescolate. Aggiungete un pò alla volta la farina e continuate a mescolare. Formate delle palline e posizionatele al centro di ogni dischetto. Procedete con la chiusura come per le PARDULE. Infornate a 170 gr per circa 30 minuti o comunque verificate la cottura. 




Nel caso della mia ricetta decorate le PARDULE E LE FORMAGGELLE a piacere con il cioccolato fuso.


E anche per il mese di Aprile 2016 se sei una food blogger puoi partecipare con noi postando la tua ricetta.Va al link dell'evento,https://www.facebook.com/events/1520876094885642/ #cioccolatoecacao leggi il regolamento e partecipa con noi postando la tua ricetta della tradizione . #LItalianelpiatto

E come sempre sono onorata di presentarvi i colleghi rappresentanti delle altre Regioni Italiane...

Lombardia. Caulat http://www.kucinadikiara.it/2016/04/caulat-ricetta-tipica-lombarda.html
Trentino Alto Adige.
Friuli Venezia Giulia Fegato di vigilia http://ilpiccoloartusi.weebly.com/friuli/fegato-di-vigilia-per-litalia-nel-piatto
Liguria. colomba paradiso con gocce di cioccolato http://arbanelladibasilico.blogspot.com/2016/04/litalia-nel-piatto-cacao-e-cioccolato.html
Emilia Romagna: Torta tenerina di Ferrara http://zibaldoneculinario.blogspot.com/2016/04/torta-tenerina-di-ferrara-per-litalia.html
Toscana. Quaresimali alle nocciole. http://acquacottaf.blogspot.com/2016/04/quaresimali-alle-nocciole.html
Umbria. Salame del Re http://www.dueamicheincucina.ifood.it/2016/04/salame-del-re.html
Marche.
Abruzzo.
Campania.
Puglia. Fruttoni salentini - http://breakfastdadonaflor.blogspot.com/2016/03/cucina-regionale-fruttoni-salentini.html
Calabria.Bucconotti e varchiglie calabresi - http://ilmondodirina.blogspot.it/2016/04/bucconotti-e-varchiglie-calabresi.html
Sardegna. PARDULE DI RICOTTA ( Pardulas de arrescottu) http://dolcitentazionidautore.blogspot.com/2016/04/pardule-di-ricotta-pardulas-de.html
Il nostro blog: http://litalianelpiatto.blogspot.it

12 commenti:

  1. Beh, che dire...sono semplicemente perfette Daniela!!! Chissà che buone!!!! Bravissima come sempre!

    RispondiElimina
  2. Anche da te Daniela, dei dolcetti bellissimi e buonissimi! Un bacione :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille cara, per e con voi do sempre il 1000x1000:-))))))

      Elimina
  3. ma che meraviglia questi dolcetti! sono deliziosi, non solo da vedere! vorrei assaggiarli tutti!!! bravissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Elena i tuoi complimenti per me sono molto lusinghieri. Un abbraccio

      Elimina
  4. sono delle chicche incredibili questi dolcetti che ho avuto il piacere immenso di assaggiarli proprio qualche mese fa, un mio cliente li portò proprio dalla Sardegna!
    un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara. Si ho visto che li hai pubblicati:-)) E' vero sono molto buoni. Un abbraccio grande

      Elimina
  5. Ottima idea, Daniela, quella di aggiungere il cacao alle pardule sarde, che fra l'altro io non ho mai assaggiato. Vedo che il risultato è splendido! Mi è proprio venuta voglia di provarle. Bravissima come sempre, Dani!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Giovanna. Grazie mille. Come vedi quando si tratta di Italia nel Piatto cerco sempre di dare il meglio. E devo dire che i tuoi complimenti per me sono sempre ben accetti. Sai bene quanta stima ho di te. Un abbraccio a te e alla tua mamma

      Elimina
  6. Complimenti Daniela, un vero capolavoro, dei dolcetti belli e golosi.
    Un bacio
    Miria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore cara Miria. Sempre il meglio per voi tutte. Un abbraccio

      Elimina