martedì 26 gennaio 2016

RAVIOLI DI RICOTTA E DI PATATE CON SALSA ALLO ZAFFERANO, POLVERE DI PORCINI E CRUDO CROCCANTE



La settimana scorsa ho conosciuto così per caso una ragazza, Valentina. Abbiamo parlato del  mio lavoro e della mia grande passione che è la cucina. Anche lei figlia d'arte che con grande sacrificio lavora da anni per l'impresa di famiglia  il Pastificio Corona, Manca della Città di Quartu Sant' Elena di Cagliari, il quale da sempre, con grande dedizione e nel rispetto della tradizione sarda e dei prodotti freschi e genuini, produce pasta fresca, pane di ottima qualità e dolci sardi ( alcuni dei prodotti come per es la fregola hanno ricevuto premi internazionali importanti ) Ha voluto omaggiarmi di alcuni dei loro prodotti per sperimentare alcune delle ricette che vi propongo qui nel mio Blog e questa è solo la prima. Sono dei ravioli fatti a mano di ricotta e di patate che ho voluto accompagnare con una salsina leggera che ne esaltasse il sapore lasciando intatto quello originale. La pasta ottima e consistente vi assicuro che racchiude un ripieno bello sostanzioso che ha lasciato i commensali letteralmente a bocca aperta. Non è facile al giorno d'oggi trovare piccole aziende che mantengo intatte ancora tradizione, freschezza e genuinità e non devono e non possono scomparire. Siamo bombardati dalle grandi aziende che producono in stock e dai grossi centri commerciali che ci invogliano a comprare prodotti fuori stagione e prodotti surgelati o inscatolati, pieni di conservanti e di altri ingredienti dannosi per il nostro organismo e per il nostro ambiente. Quindi sono fiera nel mio piccolo, di poter dare spazio e voce qui sul mio Blog a queste piccole imprese locali che con volontà, sacrificio e caparbietà portano avanti le nostre tradizioni. E chi mi segue e mi conosce sa quanto io sia a queste legata e ne sia una grande sostenitrice.





INGREDIENTI:

Ravioli di ricotta e di patate pastificio Corona, Manca;

una noce di burro chiarificato;

mezza cipolla tritata;

200 gr di panna fresca da cucina;

3 cucchiai di parmigiano grattugiato;

due bustine di zafferano o fresco qualche pistillo;

una tazzina di latte intero;

una tazzina di latte per sciogliere lo zafferano;

q.b. di polvere di funghi porcini;

4 fette di prosciutto crudo dolce;

q.b. di sale.


PROCEDIMENTO:

Riempite d'acqua una pentola capiente e larga, portate a bollore. Accendete il forno a 220 ° gradi e portatelo a temperatura. Prendete una teglia da forno bassa, rivestitela con la carta da forno e adagiatevi sopra le fette di prosciutto distanziate. Ricoprite con un altro foglio di carta forno e infornate per circa 10 minuti. le fette devono risultare leggermente asciutte e croccanti ma non secche. Sfornate lasciate intiepidire e con le mani riducetele in scagliette. Iniziate a preparare la salsa. In una padella mettete una noce di burro chiarificato ( a differenza di quello normale non raggiunge altre temperature e quindi non brucia ), sbucciate e tagliate a metà la cipolla. Prendete una metà e frullatela o tagliatela al coltello sottilmente e in piccoli pezzi. Fatela rosolare nel burro, aggiungete la panna e una tazzina di latte, fate ridurre leggermente, salate e aggiungete il parmigiano continuando a mescolare con un cucchiaio di legno. Sciogliete lo zafferano nella tazzina di latte intiepidito e unitela alla salsa. Mescolate e spegnete aggiungendo un pò di polvere di porcini.
Appena l'acqua avrà iniziato a bollire, salatela e cuocete i ravioli. Scolateli con un mestolo foratelo e adagiateli man mano su un piatto da portata. Versate sopra la salsina calda, spolverizzate con un pò di polvere di porcini e con il crudo croccante. Servite ben caldo.







Nessun commento:

Posta un commento