lunedì 11 gennaio 2016

PASSATELLI IN BRODO DI CARNE



I PASSATELLI si sa nascono in Emilia Romagna. Personalmente li adoro e sono il mio piatto preferito, ideali da preparare  nelle giornate invernali considerando che vanno serviti in brodo. Anche se oggi molte rivisitazioni vedono questo piatto presentato anche nella versione " asciutta ", per esempio con i funghi porcini o con i frutti di mare. Viene realizzato un composto  con pane grattugiato, limone, noce moscata, uova e parmigiano dal quale,con l'apposito stampo " ferro per passatelli ( che vi mostro nella foto ) si ricavano dei grossi spaghetti corti, che vengono poi cotti nel brodo di cappone o di pollo ( anche se nella mia ricetta sono serviti  in brodo di manzo e pollo ). Difficilmente si riesce a trovare lo stampo e sicuramente il lavoro è maggiore , quindi in alternativa potete utilizzare uno schiacciapatate a fori larghi, anche se con questo sistema non riuscirete ad ottenere dei passatelli irregolari che sono la caratteristica principale di quelli originali. A casa mia li prepariamo principalmente durante le feste di Natale ( ma io li mangerei ogni giorno ) perchè con il loro tradizionale sapore di limone servono per " pulire la bocca " almeno così dice mia mamma!




INGREDIENTI per 6 Persone:

2 lt di brodo di manzo e di carne;

500 gr di pangrattato ( considerate due cucchiai abbondanti per ogni persona );

la scorza grattugiata di un grosso limone non trattato;

100 gr di parmigiano grattugiato;

una grattugiata di noce moscata;

q.b. di sale;

4 uova grandi intere;


PROCEDIMENTO:

In una capiente ciotola mettete: il pangrattato, la scorza grattugiata del limone lavato e asciugato, il parmigiano grattugiato, un pizzico di sale, una grattugiata di noce moscata, le 4 uova ed impastate fino a formare una palla. Se il composto dovesse risultare troppo duro aggiungete qualche cucchiaio di brodo freddo. Prendete un grande e largo tagliere di legno, prelevate un pezzo di impasto alla volta e con l'apposito ferro ( o lo schiacciapatate ), schiacciate e strisciate per ricavare i passatelli. Se utilizzate lo schiacciapatate, mettete un pezzo di impasto nel suo incavo e schiacciate per fare uscire i passatelli dai fori. Ricordatevi che devono essere lunghi circa 4/5 cm. Portate il brodo ad ebollizione e cuocete i passateli per pochi minuti. Servite caldi spolverizzando con parmigiano grattugiato.





Nessun commento:

Posta un commento