venerdì 18 dicembre 2015

ANELLINI ALLA SICILIANA


Questo piatto dal sapore siculo mi ricorda i miei pranzi domenicali quando vivevo a Domodossola e venivano a pranzo i miei nonni siciliani. Ricordo che la cucina profumava del ragù con i piselli, delle melanzane fritte e delle piccole polpettine di carne fritte che io e mio fratello facevamo a gara per rubare dal piatto su cui mamma li appoggiava dopo la frittura. Oppure quando, trasferiti in Sardegna si andava al mare e mia mamma li preparava per un pranzetto leggero " ideale prima di fare il bagno". Originariamente ispirati dai grandi orecchini a cerchio che indossavano le donne africane , gli Anelli Siciliani sono un formato di pasta tipico della provincia Palermitana. Spesso venivano e vengono usati , come in questo caso, per la preparazione dei timballi  in occasione della festa di Ferragosto. Spessi e dalla consistenza carnosa sono nati per raccogliere il condimento che " si insinua " al loro interno.
Gli Anellini alla Siciliana sono un piatto unico proprio per la ricchezza degli ingredienti che lo compongono e se il timballo viene preparato  il giorno prima del servizio, diventa ancora più saporito.




INGREDIENTI per circa 8 persone:

500 gr di Anellini

Per il regù:

400 gr di carne macinata mista tra manzo e maiale;

300 gr di pisellini primavera;

una cipolla;

1,5 lt di salsa di pomodoro;

un tubetto piccolo di concentrato di pomodoro;

q.b. di sale;

q.b di olio extra vergine di oliva.

Per le polpettine:

                                                                                     
300 gr di macinato misto tra manzo e maiale;

 q.b. di parmigiano e pecorino grattugiato;

 q.b. di pangrattato;

1 uovo grande;

 q.b. di sale;

 q.b. di prezzemolo;
                                                                                     
 q.b. di olio di oliva per friggere.



PER FINIRE...

4 uova sode;

2 grosse melanzane tagliate a fette e fritte;

3 grosse mozzarelle;

q.b. di Caciocavallo;

q.b. di parmigiano grattugiato;

q.b. di olio extravergine di oliva;



PROCEDIMENTO:

In un tegame mettete l'olio extra vergine di oliva aggiungete la cipolla tritata, meglio se a coltello, e fatela imbiondire. Aggiungete la carne macinata e fate rosolare. A questo punto aggiungete  la passata di pomodoro e il concentrato. Coprite con un coperchio e fate proseguire la cottura per 5 minuti. Trascorso questo tempo, continuando la cottura, aggiungete i pisellini, un pizzico di zucchero e il sale. Coprite nuovamente e continuate la cottura a fuoco lento per 10/15 minuti ( il ragù sarebbe meglio prepararlo il giorno prima ).Tagliate a fette le melanzane per la lunghezza  a fette  non troppo sottili. Mettetele dentro un colapasta , salatele e posizionatevi un peso sopra in moda che possano perdere la loro acqua di vegetazione, per circa un'ora.
Trascorso questo tempo, in una padella mettete l'olio di oliva, portatelo a temperatura e immergetevi un pò alla volta le fette di melanzana per friggerle. Una volta fritte mettetele in un colino a scolare tutto l'olio in eccesso, Tenetele da parte. A questo punto preparate e friggete le polpettine: in una capiente ciotola mettete la carne macinata, unite il parmigiano grattugiato, il pecorino ,il pangrattato, il prezzemolo tritato, l'uovo , aggiustate di sale e amalgamate impastando bene con le mani. Formate delle polpettine piccole piccole. Intanto in un alto tegame o nella friggitrice portate l'olio di oliva a temperatura e friggete le polpettine. Scolate e mettetele sopra un piatto rivestito di carta assorbente da cucina in modo che perdano eventuale unto in eccesso. Lasciatele da parte. Mettete a bollire le uova a temperatura ambiente per sette minuti finchè non diventano sode, Fatele raffreddare, sbucciatele e tagliatele a fettine. Tagliate a fette anche la mozzarella e con una grattugia a maglie grosse riducete a scaglie il Caciocavallo e tenete anche questo da parte. Mettete a bollire dell'acqua, salatela e cuocetevi gli anellini molto al dente. Scolateli e in una ciotola conditeli con il ragù lasciandone qualche mestolo da parte che vi servirà per la finitura del timballo. A questo punto prendete una teglia da forno antiaderente ( nel mio caso rettangolare ), oleatela leggermente sul fondo e mettete qualche cucchiaiata si ragù coprendo bene il fondo. Aggiungete metà della pasta, le fette di melanzana fritte, le fette di uova sode, le polpettine, le fette di mozzarella e una spolverizzata di parmigiano grattugiato. Ricoprite con la restante pasta, aggiungete un paio di cucchiaiate di ragù coprendola bene, il parmigiano grattugiato e le scaglie di Caciocavallo e infornate in forno preriscaldato a 180° gradi per circa 15 minuti o fino a quando non si sarà formata una crosticina dorata sulla superficie. Servite caldo se volete vedere filare la mozzarella oppure è buonissima anche fredda.






Nessun commento:

Posta un commento